La quarta“stella” della scuola online: risparmio, riciclo e cura dell’ambiente

di Madre Lioba

Per un ripensamento della vita familiare in occasione delle nuove opportunità offerte dal reddito di maternità proposto dal Popolo della famiglia
12.

È ovvio che questa quarta stella tratta argomenti molto attuali e, possiamo dire, “di moda”. Ma il nostro modo di affrontarli è divreso da quelli più comuni. Generalmente, infatti, su questi argomenti si fa appello ai governi, a scelte legislative e al rispetto di trattati e impegni internazionali. Non mancano, per ottenere questi scopi, marce oceaniche e pubbliche manifestazioni.
Senza voler necessariamente togliere valore a questo tipo di azioni, la nostra stella propone una strategia diversa, fondata da una parte sull’acquisizione di giuste competenze e abilità, e dall’altra sull’impegno quotidiano della famiglia a rispettare, come dovere di coscienza umano e religioso, una forma di vita austera e uno spirito di gioiosa autolimitazione, anche in considerazione dei danni all’ambiente naturale e umano che uno stile di vita opposto necessariamente arreca.
Sappiamo bene che vi sono grandi discordanze di vedute sul problema ambientale e su alcuni aspetti di esso – come ad esempio sul cosiddetto riscaldamento globale – da chi già vede una catastrofe incombente e ne dà la colpa alla stessa esistenza dell’uomo sulla terra, a chi invece ridimensiona fino a negarla l’emergenza ambientale e, in ogni caso, considera come vera soluzione di tutti i relatrivi problemi proprio l’ulteriore sviluppo della tecnica umana.
Senza entrare nel merito, possiamo osservare che, se è vero che purtroppo molti, sotto la bandiera del rispetto per l’ambiente, hanno favorito politiche catastrofiche e hanno diffuso ideologie neo-maltusiane e antiumane, non appare, tuttavia, realistico negare, per questo, la realtà del problema ecologico. Sarebbe come dire che, poiché Marx si è servito del problema operaio per diffondere in tutto il mondo un’ideologia perversa, dunque bisogna dire che il problema operaio non esiste! Purtroppo, invece, il problema operaio esiste, come esiste il problema ecologico, e se non accettiamo certe soluzioni, è nostro dovere proporne di alternative e di più valide.
Ciò che la nostra quarta stella vuole proporre è di introdurre nella vita quotidiana delle famiglie la coscienza di certi problemi e determinate regole di comportamento, rafforzate dallo spirito di sacrificio e di obbedienza che trova il suo più sicuro fondamento nella religione.
I due aspetti di questa stella vanno di pari passo. Da una parte essa deve offrire tutte le cognizioni necessarie per operare saggiamente il riciclo degli elementi usati e il risparmio in ogni sua forma, come anche la giusta scelta dei mezzi e dei materiali da adoperare e il conveniente trattamento dei rifiuti. Dall’altra essa deve sviluppare il senso religioso del rispetto per la creazione, sia per quanto riguarda l’uomo, nella sua dimensione fisica e spirituale, sia per quanto riguarda la natura, di cui l’uomo è chiamato ad essere la coscienza e il saggio amministratire, non l’incosciente tiranno.
È ovvio che alle virtù di sobrietà e di appagamento nella pace interiore, che presiedono necessariamente allo stile di vita qui richiamato, si oppongono radicalmente il diffuso edonismo e la mancanza di ogni autolimitazione, quali purtroppo si sono voluti propagandare e quasi imporre alla nosra gioventù negli ultimi decenni per evidenti interessi commerciali.
Purtroppo a questa quarta stella mancano a tutt’oggi dei validi collaboratori.

Annunci