LE FIGLIE DI GERUSALEMME – CORO FINALE (1987)

Presso le mura infrante
della città di Dio
i nostri cuori piangono
l’onta del suol natio.
Tu sorgerai Signore
e per amor di Sion
le farai grazia
perché, redenta,
possa rivivere ancor.
Tutte le genti vedranno, o Dio, la tua gloria
e tutti i re onoreranno il santo tuo nome,
quando dall’alto
risplenderà
Gerusalemme nel suo fulgor.
Annunzieranno il tuo nome, o Dio, nel tuo tempio
e canteranno le genti in Sion la tua lode,
quando per sempre,
insiem raccolte,
esulteranno
nel tuo splendor.
Guarda benigno i giovani
che il fior del loro amore
al tuo voler consacrano
e invocano
la tua pietà Signore.
Fa’ che la lor progenie
viva più lieti giorni
e un dì festante giubili
nel gaudio
profondo del cuor,
quando l’attesa
tua redenzion verrà.
Tutte le genti vedranno, o Dio, la tua gloria
e tutti i re onoreranno il santo tuo nome,
quando dall’alto
risplenderà
Gerusalemme nel suo fulgor.
Annunzieranno il tuo nome, o Dio, nel tuo tempio
e canteranno le genti in Sion la tua lode,
quando per sempre,
insiem raccolte,
celebreranno il tuo eterno amor.
Dèstati Gerusalemme dal triste torpor;
volgi i tuoi occhi alla luce che viene dal ciel,
mira da lungi la gloria già pronta per te.
Ritorna o Sion al tuo Signor!
Presso le mura infrante
della città di Dio
i nostri cuori implorano
pietà del suol natio.
Volgi, o Signor, dal cielo
lo sguardo tuo pietoso,
e da’ la vita a un popol nuovo
redento d’ogni male,
per l’immensità del tuo amor!
Signor, pietà!

Annunci